Hyundai i40 station wagon è pronta per il mercato italiano

Di , scritto il 28 Giugno 2011

E’ ufficialmente pronta per il debutto sul mercato italiano la nuova Hyundai i40 nella versione station wagon. Da subito, già a partire da luglio in preordine, e per l’occasione è stato reso noto il listino prezzi completo.

Già avevamo parlato della i40 berlina in questo articolo, ma naturalmente la station wagon ha tutto un altro target di pubblico. Il nuovo design guarda con accortezza soprattutto alla capienza e al comfort dell’abitacolo: siedono comodamente 5 persone, e i 553 litri di capacità diventano poi oltre 1700 grazie ai sedili pieghevoli che consentono all’occorrenza di recuperare spazio. Le misure riportano 4.77 metri di lunghezza per 2.77 metri di passo, e sarà possibile sceglierla in ben 12 differenti colorazioni, tra cui alcuni metallizzati più seriosi o altri pastello più vivaci. La gamma di motori prevede 4 possibili propulsori, associati a cambio automatico o manuale a 6 marce: due 1.7 CRDi turbodiesel da 115 o 136 CV di potenza, un 1.6 GDI a benzina da 135 CV, e un 2.0 GDI sempre a benzina da 177 CV. Ricca anche la gamma di optional, tra cui citiamo la connettività Bluetooth nell’abitacolo, il riconoscimento vocale, il navigatore con mappe preinstallate, l’assistente per il parcheggio, e l’assistente alla guida per mantenere la vettura nella propria carreggiata.

Disponibile nei tre allestimenti Classic, Comfort e Style, la Hyundai i40 Wagon presenta un listino prezzi che va dai 23.490 euro per il modello Classic con motore 1.6 a benzina, fino alla più costosa Style con cambio automatico e motore turbodiesel 1.7 da 136 CV, che richiede 32.300 euro. A luglio è possibile ordinarla, e per vederla nelle concessionarie basterà aspettare settembre.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009