Approvato il nuovo Codice della strada

Di , scritto il 28 Luglio 2010

Il Senato ha approvato in maniera definitiva il DDL 1720-B che introduce nuove norme in materia di sicurezza stradale nel Codice della strada. Vediamo insieme tutte le novità.

1. Tolleranza zero su droga e alcol
Per i neopatentati ci sarà il divieto assoluto di bere nei primi tre anni dal conseguimento della patente e, sempre per i primi tre anni, è fatto loro divieto di condurre veicoli professionali che trasportano persone o cose.
Dalle 3 alle 6 del mattino, nessun locale potrà vendere alcolici, mentre negli autogrill il divieto si estende dalle 22 per i superalcolici, mentre dalle 2 per birra e vino. Per gli esercenti sarà obbligatorio possedere un etilometro per fare una prova ai clienti prima di mettersi al volante.
Per gli autisti professionali, vi saranno test antidroga per il rinnovo della patente e ritiro della stessa o licenziamento in tronco per giusta causa se trovati in guida in stato di ebbrezza.

2. Neopatentati e limiti di potenza
Viene introdotto definitivamente il limite di potenza per i neopatentati, che non potrà guidare auto con una potenza specifica superiore a 55 KW e comunque non oltre i 70 KW.

3. Permesso di lavoro
Chi subisce una sospensione della patente, senza però aver provocato un incidente, può presentare un permesso di guida in fasce orarie per ragioni di lavoro, ma per non più di 3 ore al giorno.

4. Guida accompagnata
I diciassettenni titolari di patente A possono guidare una vettura a patto che sia stata rilasciata un’autorizzazione speciale dal Ministero delle Infrastrutture e che il minore sia accompagnato da un titolare di patente B con almeno dieci anni di anzianità. Tuttavia, la guida accompagnata sarà possibile solo dopo che il minore avrà terminato almeno dieci ore di corso pratico di guida, delle quali almeno quattro in autostrada o strade extraurbane e almeno due ore in notturna.

5. Multe a rate
Se si riceve una multa di importo superiore a 200 euro e si hanno difficoltà economiche, si può richiedere il pagamento in rate mensili. Il reddito non deve essere però superiore a 10.628,16 euro.

6. Stretta sulle Minicar
Inasprite le sanzioni per chi commercializza minicar che superano i 45 km/h, e per le officine che effettuano modifiche. Diventa obbligatorio anche per le minicar l’utilizzo delle cinture di sicurezza.

7. Over 80
Chi supera gli ottant’anni e ha la fortuna di essere in grado di guidare, deve però conseguire un attestato di idoneità alla guida rilasciato dalla commissione medica locale, a seguito di una visita media biennale, con oneri a carico del richiedente.

8. Targa personale
Il sistema della targa personale prevede che questa non è più destinata a seguire le vicende giuridiche del veicolo, ma viene trattenuta dal proprietario in caso di trasferimento di proprietà. La targa non può essere abbinata però a più di un veicolo.


1 commento su “Approvato il nuovo Codice della strada”
  1. Stefano ha detto:

    Buongiorno a tutti, sembra certo che i neo patentati non possano guidare auto con rapporto potenza/peso(t)superiore a 55 KW. Per me significherà far guidare a mio figlio una Zafira di 10 anni, con evidenti limiti tecnologici in fatto di sicurezza (NO ESP, AIR-BAG solo guidatore, frenata lunga, etc) anzichè una nuovissima Alfa 159 con ESP, 8 air-bag, freni potenti, test EURO-NCAP 5. Questa è sicurezza???


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009