Discovery XXV: raffinato SUV di Land Rover in Special Edition

Di , scritto il 28 Luglio 2014

Land Rover Discovery 4 XXVLa splendida vettura che vedete qui accanto è un’edizione speciale della Discovery 4 chiamata XXV per celebrare i 25 anni dell’iconico SUV di Land Rover, capace di andare letteralmente dovunque.

Questo modello commemorativo ha una sola motorizzazione, il 3000 turbo diesel da 250 CV – ed è disponibile in tre colori: grigio metallizzato, nero e bianco. La griglia anteriore ha un aspetto diverso dalla versione standard a cui eravamo abituati e sul veicolo c’è un nuovo badge, sulle porte anteriori e sul portellone posteriore.

Gli interni sono comodi e chic, con il logo XXV a rilievo sui poggiatesta anteriori. Molto particolare il volante, in legno e pelle, così come il profilo del gruppo selettore del cambio. I sedili sono in pregiata pelle Windsor, per tutti e sette i posti a sedere. A sedili abbattuti, il piano di carico risulta davvero enorme, anche perché l’altezza della vettura è notevole. Il tetto è suddiviso in tre settori, il che rende questo modello del Discovery assai luminoso e piacevole anche per chi siede negli ultimi posti.

Per chi fa fuoristrada estremo, sono possibili varie modalità di guida: su erba, ghiaia, neve, fango, sabbia, terreno a solchi e arrampicata su roccia. Cambiando opportunamente i selettori, il sistema agisce sulle trasmissioni, sulle sospensioni, sull’acceleratore e controllo della trazione adattandoli a qualsiasi tipo di percorso.

La seduta è alta, la visibilità molto buona, così come ottimo è il raggio di sterzata. A seconda del terreno, il veicolo si abbassa o si alza risultando molto stabile sia off-road che in autostrada ad alte velocità.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009