Assicurazioni: cala il premio RC Auto del 5% nel 2018

Di , scritto il 29 Agosto 2018

preventivo assicurazione autoIl settore delle assicurazioni ha vissuto, negli ultimi 5 anni, un momento importante che ha visto l’introduzione di tantissime novità in termini di regolamentazione. Oltre a questo, i guidatori, hanno visto i prezzi del premio RC Auto scendere in tale periodo del 25%, per un risparmio medio sulla polizza di 100 euro. A confermare questo dato è stato Salvatore Rossi, Presidente dell’Ivass, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, nel corso della presentazione dei dati annuali relativi al settore.

Un significativo passo in avanti, che però non deve essere un punto di arriva ma bensì un percorso che possa portare i prezzi della RC Auto in Italia a livello degli altri principali paesi europei. L’Italia presenta oggi un costo annuale di 117 euro in media superiore rispetto a paesi quali Germania, Spagna e Francia, un sovraprezzo causato da alcuni fattori quali il maggior costo dei sinistri e delle spese amministrative e di gestione.

Segnali positivi nell’ultimo quinquennio anche per una delle maggiori criticità che aveva afflitto il settore fin dai tempi della sua liberalizzazione del 1994. Si tratta del divario di prezzi tra le regioni italiane, ora prendendo in esame le due regioni in cima e in fondo alla classifica, ovvero Valle D’Aosta e Campania, scopriamo che il divario è passato da 400 euro del 2012 a meno di 200 euro dello scorso anno.

Il mercato permette ora di trovare delle formule assicurative economiche, le principali compagnie offrono maggiore concorrenza e l’avvento di internet permette ora di poter confrontare comodamente da casa le offerte disponibili. I principali portali delle compagnie offrono servizi per la redazione di un preventivo assicurazione auto, in modo da poter valutare le proposte e scegliere quelle maggiormente interessanti ed economiche come quelle di UnipolSai, che mettono a disposizione garanzie studiate su misura per ogni singolo guidatore e un’assistenza h24 per ogni genere di esigenza.

Questo calo generale dei prezzi è stato favorito anche dall’introduzione di sistemi elettronici quali la scatola nera. Si tratta di dispositivi con segnalazione GPS che permettono di raccogliere moltissimi dati e trasmetterli a un database. Questo permette alle compagnie di ricostruire l’effettivo svolgimento di ogni sinistro, evitando i fenomeni di truffa che negli scorsi anni avevano determinato i prezzi elevati delle RC Auto. L’installazione di questi sistemi ha permesso una diminuzione del premio del 25%, e proprio tale convenienza ha fatto volare le sottoscrizioni di tali polizze, che sono passate dal 10 al 20% del totale, con punte del 60% in alcune zone del sud Italia.

Un settore quello assicurativo che è in continua evoluzione, considerando anche le nuove forma di mobilità che stanno prendendo piede. L’autorità di vigilanza sta infatti valutando quale sia l’impatto di nuovi servizi come il car sharing, il car pooling e la diffusione di veicoli a guida autonoma o assistita. I nuovi trend stanno determinando la necessità per le compagnie assicurative di utilizzare di più le tecnologie innovative anche per rivedere le varie forme contrattuali, modelli di business e tutto quello che riguarda i rapporti diretti con gli assicurati.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009