Fai da te e risparmi: ecco come ridurre i costi di manutenzione dell’auto

Di , scritto il 29 Settembre 2015

Manutenzione autoPer molti italiani, l’automobile rappresenta molto più che un semplice mezzo di trasporto: è un simbolo di libertà, un mezzo che talvolta consente di evadere dalla routine, per molti rappresenta una passione, e a giudicare dal livello di cura e dalle attenzioni dedicate alla propria ‘quattro ruote’, si potrebbe quasi dire che per alcuni l’automobile è quasi come un membro della famiglia. Un familiare tutt’altro che economico, però, considerando le spese dovute a carburante, assicurazione, manutenzione e riparazioni varie! Dato che, soprattutto in tempi di crisi, è naturale fare quanto possibile per tentare di risparmiare, daremo in questo articolo alcuni utili consigli per ridurre al minimo le spese relative alla manutenzione dell’auto, descrivendo alcune situazioni nelle quali possiamo risparmiare grazie al ‘fai da te’ e suggerendo alcuni accorgimenti da prendere in ottica preventiva, così da evitare spese salate in seguito.
Si rimanda spesso il controllo dei freni per evitare la relativa spesa: tuttavia, quando questi iniziano a fischiare, potrebbe essere sufficiente cambiare le sole pastiglie, il che comporterebbe una spesa moderata; nel momento in cui i freni si rompessero del tutto, invece, la loro sostituzione richiederebbe un esborso ben più impegnativo. Se siete esperti potrete provvedere alla sostituzione delle pastiglie dei freni autonomamente.
Per lo stesso principio, è fondamentale anche preoccuparsi di controllare e sostituire periodicamente la cinghia: un danno a questo componente rischierebbe infatti di compromettere l’intero motore, con gli alti costi che deriverebbero dalla sua riparazione; sul libretto d’uso dell’auto dovrebbero essere riportati consigli sulla frequenza con la quale effettuare la sostituzione, che varia da modello a modello.
Deve poi essere prestata la massima attenzione alla pressione degli pneumatici, che è opportuno misurare almeno una volta al mese, considerando anche che pneumatici troppo sgonfi comportano maggiori consumi di carburante.
Molto spesso ci si rivolge ai professionisti anche per semplici operazioni che possiamo invece fare da soli. È ad esempio il caso del lavaggio dell’auto: con il solo ausilio di una spugna e dei corretti prodotti per la pulizia è possibile risparmiare parecchio rispetto a quanto richiesto dall’autolavaggio.
Possiamo affidarci al “fai da te” anche quando si tratta di cambiare l’olio: solitamente è sufficiente provvedere alla sua sostituzione ogni 15.000 chilometri, e l’unico accorgimento da prendere è quello di lasciare riposare l’auto prima di procedere, così da lavorare a motore freddo.
Anche le spazzole dei tergicristalli possono essere facilmente sostituite senza l’ausilio di alcun esperto, e l’operazione richiederà solo pochi minuti: basta assicurarsi di acquistare spazzole delle dimensioni corrette. Considerate comunque che in alcuni casi potrebbe essere sufficiente sostituire solo i listelli di gomma, anziché le spazzole intere.
Molto semplice anche la sostituzione delle lampadine: una volta scelte quelle più adatte sarà sufficiente affidarsi al manuale dell’automobile per avere istruzioni su come procedere al cambio sul modello specifico.
Sullo stesso manuale dovrebbero poi essere presenti le istruzioni relative alla sostituzione delle candele; tenete comunque sempre presente che sarà necessario rimpiazzarle solo quando appariranno completamente nere, mentre più frequentemente è consigliabile procedere alla loro pulitura. Usate uno spazzolino di ottone per pulirle, quindi lavatele con della benzina o dell’alcool etilico ed infine asciugatele con una pezza.
Di estrema importanza è anche il cambio del filtro d’aria: un filtro ostruito comporterebbe un consumo di carburante superiore addirittura del 10-20%, oltre a rappresentare un fattore di rischio per la sicurezza e per il funzionamento del motore. Sul manuale dell’auto sarà certamente indicato il modello preciso di filtro utilizzato, così come dovrebbero essere riportate le istruzioni per la sua corretta sostituzione.
Ovviamente, i provvedimenti illustrati fin qui, permettono di risparmiare notevolmente sulla manodopera dei professionisti, ma sarà comunque necessario acquistare di volta in volta i vari pezzi di ricambio; fortunatamente anche su questo punto è possibile risparmiare, basta rivolgersi al Web! Infatti, a parità di prodotto, su internet è possibile beneficiare di prezzi ben più bassi rispetto a quelli delle stazioni di servizio; esistono inoltre alcuni siti che propongono offerte sui ricambi d’auto utilizzando codici sconto, dei codici alfanumerici da inserire al momento del pagamento che vi permetteranno di ottenere prezzi ancora più convenienti!

Mascherine in pronta consegna

1 commento su “Fai da te e risparmi: ecco come ridurre i costi di manutenzione dell’auto”
  1. Claudio ha detto:

    Io ho sostituito la cinghia di distribuzione ai 150 km. Ho risparmiato molto perché ho deciso di comprarla online su http://www.ricambia.com e ho beccato lo sconto. L’acquisto è stato facilissimo e ho potuto tracciare la spedizione grazie ad un codice che ti danno loro tramite mail. Nel giro di un giorno ho risolto il mio problema.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009