Questo sì che è un incentivo: 9.000 euro per la Mitsubishi elettrica

Di , scritto il 30 Marzo 2010

Come far sì che le auto elettriche si diffondano rapidamente vincendo la diffidenza dei consumatori? Risposta: serve lo Stato. Occorrono incentivi governativi all’acquisto della vettura elettrica. Quindi, se un veicolo costa 30.000 euro, lo Stato ne regala 10.000, e il cliente ne sborsa “solo” 20.000.

È proprio quanto accade in Giappone, dove, in fatto di tecnologie verdi e di mentalità ecologica, sono avanti all’Italia qualche anno luce. Qui infatti la Mitsubishi i-MiEV, la piccolissima elettrica che vedete nella foto, sarà proposta in Giappone a 2.840.000 yen, ossi 23.000 euro. Ben 9.000 euro sotto il prezzo di listino.

Il problema delle elettriche è proprio che costano un occhio della testa. E poi si ha timore di non saper cosa fare della batteria a distanza di qualche tempo. Così il Giappone, con intelligenza, si muove verso il futuro: aiutare chi vuole un’auto elettrica.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009