Alfa Romeo MiTo 2011: alcune sostanziali innovazioni

Di , scritto il 30 Marzo 2011

E’ già disponibile al pubblico una nuova realizzazione dell’Alfa Romeo MiTo, il modello anno 2011. Sono state introdotte significative novità, soprattutto per quanto riguarda gli optional e la propulsione.

Qualcosa di nuovo interessa la carrozzeria: introdotta una nuova colorazione, la tinta Bronzo Metal. A questa si associa un assortimento di interni molto più variegato, in pelle, o in tessuti colorati (anche bicolori) antimacchia, elastici e comodi. Ma decisamente più rilevanti sono le innovazioni che riguardano i motori e l’infotainment: tutti i motori hanno il sistema Start&Stop di serie, con un livello di consumi e di emissione di anidride carbonica ridottissimo; in dotazione su alcuni modelli anche un moderno sistema di ammortizzatori a risposta variabile, che garantiscono maggiore controllo della vettura e comfort di guida; infine, la plancia interna consente la connessione di un lettore multimediale tramite presa USB o Aux. Nella vasta gamma di tipologie di propulsioni disponibili si arriva fino al 1.4 turbo Multiair a benzina da 135 e 170 CV e al 1.6 JTDm-2 da 120 CV, certamente i motori più performanti.

Alfa MiTo 2011 è disponibile in preordine già da adesso, mentre sarà fisicamente visibile presso le concessionarie nel mese di aprile. Molto interessanti anche i prezzi: si va dai 15.500 ai 22.550 euro.

 

3 commenti su “Alfa Romeo MiTo 2011: alcune sostanziali innovazioni”
  1. Alessandro ha detto:

    Grazie per il commento. Le differenze ci sono, sono riportate nell’articolo, e le ha citate lei stesso. Il sistema Start&Stop era un optional selezionabile, ora è di serie su tutti i motori; nuovi ammortizzatori a risposta variabile ora sono disponibili con tutti i modelli con motore 1.4 Multiair turbo a benzina da 135 CV e da 170 CV e con motore 1.6 JTDm-2 da 120 CV; infine, la presa USB era disponibile se installato il Blue&Me, che ora però è di serie. Saluti 🙂

  2. Motor ha detto:

    il motore è da Achates Power? Perché se così è, allora è un motore performante e meno costos
    it.emcelettronica.com/nuovo-motore-meno-costoso-e-pi%C3%B9-performante

  3. Alberto Limonta ha detto:

    Colorazioni a parte per interni ed esterni, da felice possessore di alfa mito immatricolata nel 2010 mi sento di segnalare che gli optional descritti in questo articolo (Start&Stop era un optional selezionabile, ammortizzatori a risposta variabile con la quadrifoglio verde 170CV via DNA in modalita’ SPORT, presa USB disponibile se installato il blue & me) erano gia’ disponibili sul catalogo modelli 2010.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009