Tecnologia auto: i dispositivi del futuro che migliorano la guida

Di , scritto il 18 Maggio 2015

Vehicle-to-vehicle Warning SystemSicurezza, comfort e intrattenimento: sono queste la parole chiave dei nuovi sistemi di tecnologia auto disponibili in commercio. Alcuni equipaggiamenti sono di serie, inclusi nell’acquisto della vettura, altri sono optional, ed hanno prezzi differenziati. Fra i tanti vi sono anche “dispositivi del futuro”, ovvero tecnologie che qualche anno fa non erano nemmeno immaginabili, e che migliorano la guida  e il piacere di viaggiare. Scopriamoli insieme.

Mai sentito parlare di portellone “intelligente”? Ebbene, i portelloni in apertura al bagagliaio di alcune auto possono essere pesanti, ed arrecare problemi alla schiena. La Mercedes C e la Volkswagen Passat invece, sono dotate di un dispositivo sensore, che apre il portellone quando l’automobilista, a vettura ferma, sosta davanti alla fotocellula.

Che dire invece delle telecamere per manovra? Questa tecnologia auto permette di parcheggiare in modo facile e sicuro, visualizzando su uno schermo posto nei pressi del cruscotto le aree circostanti.

Quante volte invece, capita di distrarsi alla guida per digitare tasti, o cercare la strada giusta con il navigatore? Soccorre gli automobilisti in questi casi l’head-up display, cioè un dispositivo installato sopra la plancia che riporterà tutte le informazioni di viaggio senza che il conducente abbia necessità di abbassare lo sguardo.

Utilissimi poi sono gli abbaglianti automatici, che rilevano la presenza di altri veicoli in arrivano e abbassano automaticamente le luci per evitare di abbagliare; e ancora, poco diffusi ma essenziali sono i rilevatori del colpo di sonno, che avvisano l’automobilista in caso di pericolo (attualmente sono disponibili per Mercedes, Ford, Bmw e Nissan).

Ottima per evitare i sinistri è infine la diffusissima tecnologia auto con sensori a ultrasuoni che segnalano gli ostacoli o i veicoli in avvicinamento, oppure non visibili perché situati nell’angolo cieco dello specchietto retrovisore.

Ma non è finita qui. Il sistema multimediale R-Link di Renault Scénic permette di collegarsi ad internet e sfruttare diverse applicazioni; le radio digitali aumentano il numero di stazioni ricevibili e alcuni modelli di Audi e Mercedes dispongono di tecnologie che, via Bluetooth, possono comporre indirizzi o numeri di telefono utilizzando i tasti dell’auto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009