Home » I controlli da fare alla propria auto dopo l’estate

I controlli da fare alla propria auto dopo l’estate

L’estate è quasi finita e molti stanno ritornando dalle vacanze al mare o in montagna. Questo è il momento giusto per fare qualche controllo all’auto. Ecco quali sono quelli più importanti da effettuare

Che le vacanze con la propria vettura siano state più o meno lunghe oppure gite fuori porta al mare, in montagna o in città, adesso l’auto merita i controlli di routine per diagnosticare eventuali problemi da sistemare ma anche semplicemente per un check-up utile alla ripresa del giusto stato.

Quali controlli necessita l'auto dopo l'estate
Il check-up da fare all’auto dopo l’estate, foto @web

Già solo con i chilometri che si sono percorsi per raggiungere la meta, i pneumatici, i freni, le sospensioni e i liquidi possono aver riportato alcuni esiti. A risentirne, inoltre, possono essere i tergicristalli e il parabrezza che potrebbero aver mal sopportato il clima torrido di quest’estate e le temperature abbastanza elevate. A questi c’è da aggiungere l’accumulo di residui di sabbia e terriccio sui sedili e sui tappetini all’interno dell’abitacolo. Effettuare i giusti controlli del caso è necessario per evitare intoppi alla guida nei mesi a venire e salvaguardare l’incolumità propria e dei passeggeri.
In questo articolo verranno presentati alcuni componenti dell’autovettura più importanti da controllare.

Dal parabrezza alle sospensioni, all’olio e ai pneumatici. Quali controlli eseguire per un buon check-up

In primo luogo, la revisione più urgente è quella del parabrezza che ad alte velocità (come quando si guida in autostrada) può subire con facilità lesioni, crepe e scheggiature. Il vetro anteriore deve essere ben rivisto per escludere anche i minimi e più piccoli danni che, a lungo andare, potrebbero arrecare danni seri durante la guida.

Insetti, peli di animali domestici, sabbia, terriccio polvere e acari sono gli elementi che molto probabilmente possono ritrovarsi all’interno dell’abitacolo. Pulire e igienizzare gli interni del veicolo è molto importante. Tappetini, portabagagli, sedili e cruscotto vanno ben curati per evitare batteri, germi, nonché cattivi odori.
Insieme alla pulizia ad opera d’arte dell’abitacolo, è anche importante e degna di considerazione la pulizia dei filtri e la verifica della carica dell’impianto di condizionamento -a maggior ragione adesso che si comincerà ad attivare l’aria calda.

I pneumatici vanno sempre tenuti sotto controllo correttamente, soprattutto se hanno trovato sul percorso buche, sassi, strade dissestate e facendo fronte al caldo, all’attrito e con l’uso smoderato di accelerazioni e frenate. Un appropriato check-up permette di verificare la giusta pressione, l’eventuale usura  e danni dovuti a corpi esterni tra i solchi, che rappresentano seri rischi e compromissioni.

Un controllo che spesso molti non considerano ma che ne vale della sicurezza e del comfort è quello delle sospensioni che, specialmente dopo diversi chilometri di strada, ne necessitano.

Controlli da effettuare all'auto dopo le vacanze
Controlli per l’auto da effettuare dopo le vacanze, foto @web

A causa delle temperature che hanno superato i 40 gradi durante quest’estate, il controllo del liquido di raffreddamento è più che opportuno, anche è stato magari fatto prima di partire. Quindi anche le verifiche ordinarie che si effettuano durante tutto l’anno in questo momento sono ancor più necessarie, come la verifica dell’olio del motore, dei tergicristalli e del liquido lavavetri.