Home » Autovelox, non pagarle più le multe: se ti arrivano così non sono valide

Autovelox, non pagarle più le multe: se ti arrivano così non sono valide

Ss trovate la segnaletica che indica la presenza di autovelox in un solo senso di marcia e ricevete la multa, non pagatela, c’è una normativa che deve essere rispettata perché la multa sia valida. Vediamo quale.

Per guidare l’auto bisognerebbe conoscere a menadito il Codice della Strada, ma anche un po’ di diritto civile. Non solo ci sono mille norme con altrettante eccezioni, ma non sempre gli enti preposti agiscono correttamente, di proposito o meno, e quindi non sempre le contravvenzioni che ci contestano sono valide. In particolare, per quanto riguarda gli Autovelox, c’è una questione di posizionamento che deve essere rispettata. Non solo questo deve essere segnalato a una debita distanza, ma c’è anche una questione di segnaletica per quanto riguarda i sensi di marcia.

Autovelox su entrambe le corsie

Il precedente di annullamento della Corte di Cassazione

In una recente sentenza, la Corte di Cassazione ha stabilito che non ci può essere la contravvenzione se non è presente sia la segnaletica orizzontale che quella verticale. L’annullamento è previsto anche nel caso la segnaletica orizzontale non fosse ben visibile, poiché l’automobilista dev’essere avvisato preventivamente e inequivocabilmente della presenza  dell’autovelox.

La segnaletica orizzontale e verticale, non deve mai mancare sulla nostra corsia, perché sennò nessuno può multarci. C’è anche il caso in cui la segnaletica c’è sulla corsia, ma essa è nascosta, e quindi la multa è nulla, dato che l’automobilista non vede l’avviso. Qui capiamo che la segnalazione deve essere ben visibile, e a dirlo è la legge.

Come al solito in questi casi, se si intende fare ricorso conviene tutelarsi facendo delle foto alla segnaletica disposta erroneamente o mancante. Se chi ha disposto la segnaletica si dovesse accorgere dell’errore, farà in fretta a rimediare e voi a quel punto, senza una foto o un filmato, avreste serie difficoltà a dimostrare che la multa contestata è fuori dai canoni di regolarità. Certo, se ci si trova in autostrada è difficile tornare a fare una foto, specialmente se la tratta in questione è stata percorsa una tantum e non è di routine.

Autovelox nastosto. Non pagare la multa.
Autovelox nastosto. Non pagare la multa. Ma fai una foto che serva come prova.

E se l’autovelox sì trova nella corsia opposta?

Questo è un altro caso in cui è possibile contestare la multa per eccesso di velocità. L’autovelox può essere infatti tranquillamente disposto su entrambi i sensi di marcia dell’autostrada, ma vale la regola esposta sopra, quindi la presenza dell’autovelox deve essere segnalata su ogni senso di marcia, e quindi su ogni corsia, sia con segnaletica verticale che orizzontale.

Se quindi vi beccate una multa ma avete notato che l’autovelox era segnalato solo nella corsia opposta, potete contestare la multa facendo ricorso al prefetto o al Giudice di Pace, con buone possibilità di vincere, a patto però di avere le prove di quanto asserite.

Insomma, come sempre, si deve stare bene attenti e non dare per scontato che le norme del Codice della Strada siano rispettate sempre da chi dovrebbe farle rispettare, come abbiamo raccontato nel caso dei parchimetri guasti.