Home » Li hai in macchina ma non li hai mai cambiati: nessuno lo sa ma rischi la vita ogni giorno

Li hai in macchina ma non li hai mai cambiati: nessuno lo sa ma rischi la vita ogni giorno

Ci sono accessori, necessari al corretto espletamento della guida, che andrebbero periodicamente cambiati, almeno nel momento in cui si distinguono i primi segni d’usura. Come abbiamo detto, agevolano la guida, ma in molti non lo sanno, e spesso li identificano come un accessorio di puro comodo. Il mancato ricambio degli stessi potrebbe anche facilitare dei sinistri su strada, dunque la loro funzione non è da sottovalutare, come vedremo meglio nella presente guida. 

Già, ci sono accessori che dovrebbero essere monitorati nello stato di conservazione, se non costantemente, quantomeno secondo scadenze predeterminate. Il mancato controllo periodico infatti, non può che aggravare le condizioni nella quali si guida, e gli effetti possono essere davvero disastrosi. Probabilmente neanche tu lo sai, ma così facendo, con un atteggiamento di noncuranza in merito, rischi di essere la causa d’incidenti. Vediamo come evitare questi ultimi al meglio.

Una veduta di interni auto – solomotori.it

La sostituzione, a cadenza periodica, dei tappetini dell’auto, non è da sottovalutare. Spesso vengono definiti come accessori funzionali alla comodità strettamente connessa alla pulizia dell’abitacolo, ma anche molto al decoro. E invece, se non sostituiti, potrebbero incidere soprattutto in relazione alla sicurezza. Vi è poi anche, come accennato, la questione, da non sottovalutare, relativa all’igiene. Potrebbero sporcarsi, come spesso accade, con fango, detriti, polvere, e altri residui, che possono rivelarsi particolarmente fastidiosi per chi soffre di patologie respiratorie o allergiche. E’ una questione quindi che va oltre il mero decoro dell’auto.

Al riguardo, i tappetini in gomma sono facili da pulire, anallergici, e resistenti. L’ideale per chi desidera praticità. Vi sono poi i modelli in tessuto, sicuramente meno funzionali da questo punto di vista, pulibili con un po’ più difficoltà, ma più eleganti. La scelta fra l’uno e l’altro tipo dipende dalle esigenze di chi guida, ma anche di chi dovrà essere solitamente ospitato nell’abitacolo.

 

Ogni quanto cambiare i tappetini auto

Un dettaglio dei tappetini: l’importanza delle zigrinature antiscivolo – solomotori.it

E’ buona norma provvedere alla sostituzione dei medesimi almeno una volta ogni due anni, poiché, dopo tale periodo, cominciano ad usurarsi con un utilizzo prolungato e costante. Sarebbe anche meglio una volta all’anno. In ogni caso, per come accennato in apertura, si tratta di monitorare il loro stato. Trascorso un anno, visualizziamoli di mese in mese, se proprio sono ancora tutti integri. Diversamente andranno sostituiti.

Ciò non solamente per la questione di decoro e di igiene, ma soprattutto per il versante della sicurezza. E qui veniamo al dunque. Nel momento in cui i medesimi si usurano, non fanno più grip, ossia non esplicano più con efficacia la funzione antiscivolo della superficie. Di conseguenza, non si potranno gestire nella posizione, e rischiano di finire sotto ai pedali, limitando la capacità di franata nel momento in cui essa è più indispensabile. Oltretutto, potrebbe imbrigliarsi il pedale dell’acceleratore sul tappetino, che lo terrebbe premuto e in posizione bloccata, per cui andrà sbloccato manualmente anche se si è alla guida.