Home » Nuovo obbligo per tutti gli automobilisti: entro pochi giorni devi farlo. Sono 700€ di multa

Nuovo obbligo per tutti gli automobilisti: entro pochi giorni devi farlo. Sono 700€ di multa

Torniamo oggi a parlare di obblighi per gli automobilisti, con un’operazione che dovrà essere svolta in base alle scadenze predeterminate dalla legge. In caso contrario vi è una sanzione pecuniaria che l’automobilista si vedrà, suo malgrado, arrivare. La medesima arriva a circa 700 euro di multa, e perciò si consiglia di osservare l’obbligo in questione, ma di farlo altresì nella tempistica stabilita.

Il periodo di crisi si fa sentire, come risalta anche dai più recenti dati Istat. Se determinate incombenze, quelle obbligatorie per legge, dovranno essere adempiute, molto meglio per il cittadino (nello specifico, in tal caso, l’automobilista) evitarsi delle spiacevoli sanzioni. Procrastinare rispetto all’assolvimento di un dovere faciliterà solamente l’osservanza di quest’ultimo oltre i tempi previsti, nel migliore dei casi.

Ci si può aspettare di ritrovarsi con una sanzione di circa 700 euro, in mancata ottemperanza dell’obbligo – solomotori.it

Si arriverà così a pagare comunque per l’obbligo anzidetto, ma con la maggiorazione applicata per mezzo della sanzione. Si dovranno aggiungere, nell’ipotesi considerata, anche gli interessi di mora. Il procrastinare, dunque, diventa non conveniente. Parliamo, a tal riguardo della revisione, cui tutti gli automobilisti sono tenuti. Con un veicolo nuovo, la prima revisione dovrà essere operata entro quattro anni.

La scadenza è prefissata nell’ultimo giorno del mese corrispondente in cui era stata acquistata la macchina, quattro anni addietro. Se, ad es. la macchina era stata acquistata nell’ottobre 2018, quest’anno ricorre l’obbligo di revisione, da doversi assolvere entro il 31 ottobre. Si consideri poi una scadenza di due anni, a seguire. Cioè una macchina non nuova dovrà essere revisionata ogni due anni, dopo che sia stata eseguita la prima revisione.

Non ci si scordi neanche, a questo riguardo, che la revisione non è più oggetto di proroga. Si era infatti avuta una proroga di 10 mesi fino allo scorso anno. Ma gli ultimi veicoli beneficianti della proroga sono stati revisionati (o avrebbero dovuto esserlo) entro e non oltre la fine di aprile 2022 (il mese varia comunque in base alla scadenza, maggiorata, per l’appunto, di un periodo di 10 mesi).

 

Le sanzioni previste

Ai posti di blocco è molto facile che venga richiesto di esibire il tagliando per l’ultima revisione – solomotori.it

Si consiglia di prestare molta attenzione, qualora ci si ritrovi nel dubbio in merito alla scadenza della revisione auto, e di conseguenza, di controllare. Nel caso di controllo, effettuato dalle Forze dell’Ordine ad un posto di blocco, la mancata dotazione del tagliando contempla una multa di 679 euro. Qualora siate recidivi, il mezzo verrà poi sequestrato, in aggiunta alla nuova multa da pagare. La ratio della sanzione accessoria, relativa al sequestro del veicolo è dovuta alla sicurezza, in quanto si ritiene che il veicolo non dotato di tagliando di revisione, possa facilmente rivelarsi non sicuro per transitare.