Home » Batteria scarica, ecco il trucco della freccia: risolvi in 30 secondi | Solo i meccanici lo sanno

Batteria scarica, ecco il trucco della freccia: risolvi in 30 secondi | Solo i meccanici lo sanno

E’ importante, ovviamente, avere sempre la batteria dell’auto carica, per non incorrere a delle particolari seccature, come quella di rimanere a piedi. Sebbene l’automobilista sia generalmente consapevole di ciò, può capitare comunque di rimanere con la batteria scarica, magari per una distrazione o una dimenticanza. Cosa fare in questi casi? Vi sono dei rimedi particolari? Sembra che il trucco della freccia funzioni. Vediamo di che si tratta. 

Vi sono dei casi in cui poter operare in autonomia per la risoluzione del problema. Se la macchina non si avvia, potrebbe sì trattarsi della batteria, ma anche del motorino d’avviamento. A proposito di quest’ultimo caso, è bene non effettuare altri tentativi dopo averne già eseguiti un paio, onde evitare un ulteriore deterioramento del meccanismo. Ma, tornando alla batteria, vi sono casi particolari in cui è possibile riavviare comunque il motore.

Una spia accesa, ad indicare la batteria scarica – solomotori.it

 

Può anche essere che la batteria sia vecchia, o che un alternatore non faccia contatto, e quindi non permette alla batteria di ricaricarsi a vicolo in movimento. Se poi ci sia stata una lunga sosta, con la macchina al freddo, quest’ultimo potrebbe aver inciso sui cavi, i quali smettono di trasmettere, seppur temporaneamente, in determinati casi.

E’ importante distinguere tra il problema elettrico e quello meccanico (il motorino d’avviamento) visto poc’anzi. Si consiglia in ogni caso di non andare oltre i due tentativi di messa in moto, per cercare di capire quale possa essere il problema. Nel momento in cui la batteria è scarica, spesso il fenomeno inizia a manifestarsi con delle spie, a motore ancora acceso, che siano appena visibili. In ogni caso, qualora si tratti con certezza della batteria, c’è un particolare espediente da poter tentare, sconosciuto ai più. Lo vediamo al paragrafo che segue.

 

Risolvere in autonomia con il trucco della freccia

Una situazione incresciosa che, con il trucco per ricaricare, si potrebbe evitare – solomotori.it

Si attivino le frecce dell’auto, o, in alternativa, i fari. Magari non vi sarà subito un’accensione, ma basta attendere qualche minuto e in molti casi, perlomeno, la batteria si ricarica. Certo, quel poco che basta per riavviare il motore, ma non è poco. Si pensi infatti a tutti i fastidi e gli inconvenienti ai quali s’andrebbe incontro con la macchina totalmente ferma, magari in condizioni anche scomode, qual è il caso di un freddo intenso, delle precipitazioni, una bufera di neve.

Quello in descrizione è un trucchetto semplice e veloce da poter attuare da sé, ma qualora non riuscisse (e ci sarebbe da mettere in conto l’ipotesi), ci si dovrà rivolgere ad un tecnico, preferibilmente un elettrauto. Il professionista, intervenuto sul posto, attuerà gli interventi adatti sia a ravvivare la batteria, che il motorino d’avviamento (se si tratta di questa fattispecie).