Home » Nuovo codice della strada, fino a ieri la multa faceva ridere oggi sono 3000€ | Vi beccano facilmente

Nuovo codice della strada, fino a ieri la multa faceva ridere oggi sono 3000€ | Vi beccano facilmente

Siamo in un periodo socio-economico molto delicato. Molte famiglie faticano ad arrivare a fine mese, per sbarcare il lunario bisogna fare gli straordinari al lavoro oppure trovarsi un lavoro aggiuntivo. Sperando che l’azienda per cui lavoriamo non chiuda. In questo clima di incertezza sicuramente le multe non sono una spesa che molti possono permettersi, per cui bisogna stare molto attenti, soprattutto alle novità.

Quando ci mettiamo alla guida di un’auto, di una moto o di un camion (specialmente se lavoriamo nel settore dei trasporti) agiamo spesso come se le cose siano statiche e che debbano rimanere sempre per come le conosciamo. Invece sappiamo bene che il Codice della Strada viene modificato e rimaneggiato continuamente, per adattarsi alle nuove esigenze della viabilità e soprattutto per bloccare sul nascere le nuove tendenze illecite che si sviluppano di volta in volta.

Codice della strada

E quindi, così come abbiamo avuto aumenti di bollette di luce e gas, beni di prima necessità e altri rincari, purtroppo anche diverse multe stanno per subire dei pericolosi rincari, quindi bisogna stare molto attenti.

Se già infatti si fatica adesso a poter pagare qualche centinaio di multa per un eccesso di velocità o una inversione a U su doppia linea continua, nel 2023 potremmo veramente rischiare grosso con le sanzioni maggiorate. Ma quali articoli del codice saranno ritoccati? E di quanto? Vediamolo insieme.

Codice della Strada: forti aumenti per diverse violazioni nel 2023

Gli aumenti arriveranno a partire a partire dal 1 gennaio 2023. Pugno duro sulle maggiori cause d’incidenti. Gli impatti sulle strade provocano infatti circa 3000 morti all’anno. Ma sta sempre più dilagando la guida senza assicurazione, verosimilmente per la difficoltà delle famiglie ad affrontare le spese, e l’assicurazione in questi casi è la prima cosa che salta nella lista dei pagamenti indispensabili.

Nel mirino dei rincari, però, anche la guida con cellulare in mano (per la nuova tendenza dei messaggi vocali), l’accesso alle ZTL con veicoli non idonei e l’eccesso di velocità. In particolare per le ZTL, si riceverà una multa per ogni accesso. Quindi se, ad esempio, un’auto entrerà ed uscirà dalla stessa ZTL senza averne la facoltà tre volte al giorno, il proprietario riceverà a casa tre multe per quella giornata.

Tra le multe più care bisogna stare attenti anche alla guida contromano, un’infrazione che ha subito un vertiginoso aumento, spinto anche da diversi casi clamorosi successi di recente, per fortuna senza gravi conseguenze. Per tale infrazione si rischia di pagare una sanzione che va da 2.046€ a 8.186€, ma se l’infrazione viene commessa di notte, si sforano anche i 10.000€. se l’episodio accade durante le ore notturne il verbale può arrivare altre oltrepassare i 10.000€.

Guidare senza assicurazione costerà pure di più, con una sanzione amministrativa che va da 866 fino a 3.464€, quindi una somma ben più alta di un paio di anni o più di polizza pagata. Fatevi bene i conti…