Home » Patente, scatta il divieto assoluto: se non la hai così non puoi circolare | La multa arriva sempre

Patente, scatta il divieto assoluto: se non la hai così non puoi circolare | La multa arriva sempre

Cosa si intende esattamente per “guida senza patente”? Ecco tutte le casistiche in cui si rischiano multe pesanti, alcune superiori a 5000 euro. 

Il Codice della Strada non ammette ignoranza e punisce non solo comportamenti, ma anche dimenticanze “fatali”. Per guida senza patente ci si riferisce in ogni caso non solo ai casi in cui l’autista si è dimenticato fisicamente la patente e quindi non può mostrarla ad un qualsiasi controllo delle forze dell’ordine, ma anche quando la patente stessa è stata revocata, sospesa o addirittura mai conseguita. Ci sono poi casi particolari, come quello del foglio rosa scaduto o della visita medica non superata, o ancora della guida di un mezzo appartenente ad una categoria diversa da quella indicata sulla nostra patente. In base al tipo di violazione, comunque, la guida senza patente viene punita dall’art. 116 del Codice della Strada con apposite sanzioni.

Guida senza patente, si rischiano multe davvero pesantissime
Guida senza patente, si rischiano multe davvero pesantissime

Tra le varie infrazioni punite con multa c’è quella più grave: guidare senza mai aver conseguito la patente. Nel caso di questo accertamento (il cui rischio è oltretutto anche finire in carcere) la legge prevede una sanzione davvero altissima, di certo non alla portata di molti italiani di classe media. Bisognerà infatti corrispondere un pagamento da 5000 a 30000 euro, oltre ad essere previsto un fermo amministrativo all’auto che può durare 3 mesi.

A proposito del rischio di finire in carcere fino ad un massimo di un anno di pena questo si verificherà nel caso di recidiva, ovvero quando il il guidatore verrà colto due volte in un biennio al volante con patente revocata, mai conseguita o non rinnovata, o ancora per mancanza di requisiti fisici.

Patente dimenticata, non rinnovata o non conseguita: come cambiano le multe
Patente dimenticata, non rinnovata o non conseguita: come cambiano le multe

Patente lasciata a casa o non rinnovata: le multePuò invece capitare che si venga fermati ad un posto di blocco e non si possa mostrare alle forze dell’ordine la nostra patente, correttamente conseguita, poiché dimenticata a casa: qui la multa scende, per fortuna, a soli 41 euro da pagare (ridotta a 28,70€ se il versamento avviene entro 5 giorni). Entro i cinque giorni successivi occorrerà comunque dimostrare agli uffici di polizia di essere davvero titolare di patente di guida. Se questa operazione non verrà compiuta scatterà invece una seconda multa – questa molto più salata – ovvero di 422 euro, con riduzione a 295,40 euro, se versati entro cinque giorni.

E per una patente non rinnovata? Questa dimenticanza può portarci a pagare una multa dai 155 ai 624 euro, rischiando anche il ritiro della stessa. Se invece si presenta la patente sbagliata, rispetto alla tipologia di veicolo, la multa andrà dai 1000 ai 4000 euro, seguita da una sospensione dai 4 agli 8 mesi.