Home » Posto di blocco, senza questa cosa arriva una multa salata: mettila subito nel bagagliaio | È obbligatorio

Posto di blocco, senza questa cosa arriva una multa salata: mettila subito nel bagagliaio | È obbligatorio

C’è un paese in Europa nel quale è obbligatoria la presenza di uno strumento a bordo dell’auto, a differenza degli stati confinanti. Ecco di cosa si tratta e cosa si rischia in caso di dimenticanza.

Un paese meraviglioso a pochi chilometri dall’Italia: la capitale Vienna, la barocca Salisburgo, la bellissima Innsbruck da visitare (perchè no) durante il periodo dei mercatini di Natale, le montagne del Tirolo e ancora castelli, abbazie ed un sistema di sicurezza molto affidabile. Stiamo parlando dell’Austria, uno stato davvero tutto da scoprire. Ma come funziona il sistema di guida sulle strade austriache? Innanzitutto per usufruire delle autostrade (dove non esistono i classici caselli a pagamento) occorre usufruire della cosiddetta “vignetta”, proprio in stile Svizzera: gli automobilisti sono tenuti a corrispondere un pagamento annuale di 89,20 euro, altrimenti c’è l’opzione bimestrale a 26,80 euro e quella dei 10 giorni a 9,20 euro.

Austria, occhio ad un obbligo in auto molto particolare
Austria, occhio ad un obbligo in auto molto particolare

A proposito dei limiti di velocità questi assomigliano molto a quelli italiani (130 km/h al massimo in autostrada, 50 km/h per i centri abitati), ma gli autovelox sono molto più frequenti. Relativamente alle soglie del tasso massimo alcolemico lo 0,048% assomiglia molto al limite fissato per legge in Italia, ma c’è tolleranza zero per i neopatentati (per 2 anni limite fissato a 0,01%). Altre similarità riguardano i documenti da portare in auto e mostrare in caso di controllo (patente e carta di circolazione). C’è invece una vera particolarità che distingue l’Austria ed il suo sistema di norme stradali dagli altri paesi. 

Dotazioni obbligatorie in auto, ecco la particolarità austriaca

Si tratta infatti delle dotazioni obbligatorie. Per legge non bisogna avere a bordo soltanto il triangolo d’emergenza, da esporre in caso di incidente o fermata in luogo pericoloso, ed il giubbotto riflettente ma a sorpresa c’è un’ulteriore strumento obbligatorio: la valigetta del pronto soccorso. Questa deve essere presente, contenuta in un contenitore solido e a chiusura ermetica. La dimenticanza di questa dotazione comporta il pagamento di una multa.

Kit pronto soccorso obbligatorio per il Codice della Strada austriaco
Kit pronto soccorso obbligatorio per il Codice della Strada austriaco

Chi si trova a guidare in Austria per le prime volte potrà scoprire, suo malgrado, che le multe fino a 90 euro possono essere pagate direttamente sul posto, al poliziotto o al vigile. Da quella cifra in su, invece, il pagamento va effettuato entro due settimane – con la polizia che è comunque legittimata a richiedere un deposito. L’Austria ha intanto predisposto nuove norme che riguardano il superamento dei limiti di velocità di 80 km/h nei centri urbani e 90 km/h in quelle extraurbane: in questi casi si può arrivare anche al sequestro del mezzo, a dimostrazione del fatto che il Codice della Strada austriaco si dimostra davvero inflessibile.