Home » Il parabrezza è sempre appannato I ecco i trucchi per evitarlo

Il parabrezza è sempre appannato I ecco i trucchi per evitarlo

Una delle cose più fastidiose, ma anche pericolose, che può capitare in una macchina è l’appannamento dei vetri. Sebbene ci siano dei sistemi più vecchi della pietra per spannare il parabrezza e i finestrini anteriori  e posteriori, a volte non sembrano efficaci e la condensa si riforma subito, come fare quindi? Vediamo insieme i migliori trucchi per spannare i vetri, e soprattutto per evitare di farli appannare.

I vetri delle nostre auto si appannano inevitabilmente nelle stagioni fredde e umide, è una semplice questione di fisica. Quando l’aria all’esterno è fredda e dentro l’abitacolo è calda e umida, si crea uno scompenso di temperatura che fa creare la condensa sulla parte interna dei vetri, il cosiddetto fenomeno dell’appannamento.

Vetro appannato auto

Il fenomeno aumenta a dismisura in determinate occasioni, per esempio quando si parla ad alta voce, si canta oppure quando si entra in auto accaldati dopo un allenamento in palestra o una corsa al parco. Questo perché il corpo emette umidità e calore, che inevitabilmente si va a scontrare contro la superficie fredda del vetro e come sappiamo, più l’aria si raffredda e meno è capace di trattenere vapore. Chi ha passato ore di passione in auto con un partner saprà benissimo che questa è un’altra occasione in cui si appannano i vetri, per ovvi motivi.

Quando i vetri si appannano, ci sono diversi metodi integrati nell’auto per spannarli, come lo spannavetro anteriore, che spara aria su parabrezza e finestrini, e il lunotto termico. Ma a volte non bastano o funzionano male, vediamo quindi come possiamo coadiuvare e rendere efficienti questi sistemi.

Parabrezza appannato: come evitarlo

La prima regola è prevenire. Evitare che il parabrezza si appanni è più semplice che spannarlo. Quest’ultima operazione non è difficile e nemmeno impossibile, ma ci vuole sempre qualche minuto, che in certe condizioni potrebbe darvi grossi problemi.

Per evitare che il parabrezza si appanni, seguiamo queste semplici regole:

Aprire di tanto in tanto i finestrini: l’aria più fresca equilibrerà la differenza con la temperatura dell’abitacolo
Cambiare il filtro antipolline: i filtri intasati non trattengono più le impurità che poi si depositano sul parabrezza
Pulire il parabrezza dall’interno: Acqua mista ad alcol oppure prodotti per i vetri rimuoveranno il grasso, che trattiene l’umidità
Non spegnere il climatizzatore quando spegni l’auto: prima di spegnere l’auto e parcheggiare, spegnere il climatizzatore e azionare il ventilatore con il ricircolo disattivato. Questo farà uscire l’umidità dai condotti di areazione, che altrimenti al riavvio manderanno aria umida sul vetro, oltre a causare la proliferazione di muffe.

Come spannare al meglio il parabrezza.

Adesso vediamo invece come spannare velocemente i vetri appannati

Azionare l’aria calda. Contrariamente a quanto si pensa, l’aria calda spanna più velocemente il vetro di quella fredda. Sebbene l’aria fredda prevenga l’insorgenza, quella calda spanna più velocemente perché “asciuga” potendo trattenere più vapore acqueo. Una volta spannato, però bisognerà aprire un po’ i finestrini.

Usare prodotti anti appannamento. Questi sono basati su prodotti chimici che sono idrorepellenti, ma vanno apllicati quando il vetro è asciutto. che consentono di prevenire e risolvere il problema. Dal classico spray all’intramontabile panno, il consiglio è di agire sempre quando i vetri sono asciutti. In questo modo potrete combattere prima la temuta formazione di condensa, evitando così spiacevoli (o piacevoli) momenti di guida.
Il metodo della disperazione. Quando tutto sembra perduto, una vecchia pezza farà meccanicamente il lavoro e in maniera veloce. Strofinare per asciugare. Ma attenzione che se la pezza è sporca favorirà nuovi appannamenti.