Home » Guida in strada, il limite è fissato a 45 chilometri orari: ti beccano subito

Guida in strada, il limite è fissato a 45 chilometri orari: ti beccano subito

Nuovi limiti alla guida su strada dei ciclomotori, portato a 45 km/h: occhio alle multe salate che non lasciano scampo per chi viene sorpreso a infrangere la legge in virtù di queste recenti strette in materia di circolazione stradale.

Comodo, pratico e veloce: questo è nell’immaginario comune, e anche nella realtà, il motorino. Ideale per muoversi in città senza rimanere ingorgati nel traffico è però soggetto a nuove normative circa il limite di velocità da mantenere durante la marcia.

motorino 50 cc – solomotori.it

I motorini possono circolare fino a 45 km/h secondo il Codice della Strada: queste le stringenti limitazioni resesi necessarie dopo una serie lunga di incidenti e sinistri. Questi spesso sono stati causati da eccesso di velocità che rende impossibile frenare per tempo o evitare ostacoli.

Il discorso sulle limitazioni cambia chiaramente per le moto sopra i 125 cc di cilindrata, le quali possono circolare a patto che il guidatore sia in possesso della patente A. Tali motocicli possono tranquillamente percorrere strade extraurbane, mentre quelli con cilindrata superiore a 150 cc anche le autostrade.

Vigono dunque differenze abissali tra motorini e moto, dovute chiaramente alle caratteristiche del mezzo, alle sue specifiche motoristiche e tecniche ma non solo. Ci sono anche altri elementi sui quali vengono calcolati i limiti e le relative sanzioni in caso di mancato rispetto.

Motorino: ecco le limitazioni

Il motorino come detto differisce dalle moto per la cilindrata: essa è di 50 cc e per questo è anche soprannominato dai più “cinquantino.” Le limitazioni sono maggiori alla sua circolazione per via delle caratteristiche del motore ma anche per un altro fattore importante.

Il motorino infatti può essere guidato, a differenza degli altri motocicli, anche da minorenni: è infatti sufficiente aver compiuto 14 anni di età per poter salire in sella su tale mezzo. Ciò comporta ovviamente degli obblighi e delle attenzioni ancora più delicate vista la tenera età dei guidatori.

guidatore su motorino 50 cc con casco regolarmente allacciato – solomotori.it

Rispetto al passato occorre aver conseguito la patente AM, che si utilizza anche per poter condurre le minicar (che hanno cilindrata anch’esse di 50 cc). Per le moto, invece, occorre attendere i 16 anni compiuti per conseguire le patenti A1 e B1, cosa che comporta una regolare circolazione.

Mai abbastanza, poi, ripetere norme che paiono banali ma che spesso vengono infrante e sono oggetto di sanzioni durissime: mai andare in due sul motorino e, soprattutto, indossare sempre il casco ben allacciato sotto il mento. La sicurezza viene prima di qualsiasi cosa, al di la dell’entusiasmo dell’età che spesso fa fare scelte discutibili.