Home » Guida senza patente, con questi modelli puoi farlo: nessuno ti multerà

Guida senza patente, con questi modelli puoi farlo: nessuno ti multerà

Un tempo pronunciare “auto senza patente” voleva dire evocare piccoli veicoli a motore molto semplici e limitati, arretrati rispetto alle vetture standard. Oggi la realtà è ben diversa.

Guidare senza patente senza incorrere in pesantissime multe: è davvero possibile? La risposta è “sì”, ma soltanto per determinate categorie di persone come giovani e anziani. Si tratta in sostanza di coloro che non hanno conseguito la patente B, ma che non voglio rinunciare a guidare e ad essere autonomi con gli spostamenti su strada.

Guidare senza patente B? E' possibile...
Guidare senza patente B? E’ possibile…

Queste categorie eviteranno le classiche salatissime multe: infatti ad oggi per chi si mette alla guida di un’auto senza aver mai preso la corrispettiva patente è punito con una multa da 5.000 a 30.000 euro più il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. Questa sanzione viene applicata anche nei casi di patente revocata o in quelli in cui un conducente non venga più ritenuto idoneo alla guida da una Commissione Medica Locale per mancanza di requisiti psicofisici.

Come guidare senza patente, allora? I veicoli a cui facciamo riferimento sono auto classificate come quadricicli a motore leggeri, di cilindrata inferiore a 50 kW, oppure pesanti con potenza inferiore ai 15 kW. Tali veicoli a quattro ruote destinati al trasporto delle persone, possono essere guidati da conducenti che abbiano compiuto almeno 18 anni e possono trasportare una persona. Si tratta in sostanza delle minicar o microcar.

Microcar e minicar, autoveicoli a tutti gli effetti: ma non serve la patente B

Il Codice della Strada equipara infatti all’articolo 53 i quadricicli, come le microcar, ai motoveicoli, pur avendo quattro ruote: “I quadricicli a motore sono veicoli a quattro ruote destinati al trasporto di cose con al massimo una persona oltre al conducente nella cabina di guida, ai trasporti specifici e per uso speciale, la cui massa a vuoto non superi le 0,55 t, con esclusione della massa delle batterie se a trazione elettrica, capaci di sviluppare su strada orizzontale una velocità massima fino a 80 km/h. Detti veicoli, qualora superino anche uno solo dei limiti stabiliti sono considerati autoveicoli”.

Minicar e microcar, la soluzione per guidare senza patente B
Minicar e microcar, la soluzione per guidare senza patente B

Un requisito è comunque richiesto, ovvero il patentino da ciclomotore (AM) a partire dall’età di quattordici anni. Ma non è necessaria la patente B. Per guidare un quadriciclo pesante ovvero una minicar con la potenza entro 15 kW, con velocità inferiore o uguale a 80 km orari sarà invece necessario possedere la patente di guida B1.

I pregi di questi veicoli sono sicuramente la facilità di guida (hanno soltanto pedali di freno ed acceleratore), la comodità dei parcheggi viste le dimensioni ridotte e i consumi (davvero bassissimi), mentre in Italia tra gli aspetti negativi sembra esserci l’accesso al prezzo (che spesso è simile a quello di una citycar come una Punto o una Panda) e al patentino, che è comunque richiesto.

Microcar Dué Youngblu
Microcar Dué Youngblu

Infine, i prezzi. Qualche esempio: per acquistare il veicolo Microcar Duè Youngblu servono circa 10980 euro, per la Aixam Miniauto ci vogliono 9000 euro, per la Emotion sono richiesti quasi 12 mila euro, per la Casalingi 13.400 euro, per la Chatenet 11.300 euro, mentre per la Ligier 11.050.