Constatazione amichevole: conviene sempre compilarla?

Di , scritto il 22 Giugno 2016

constatazione amichevoleEcco tutto quello che c’è da sapere sulla constatazione amichevole: come si compila, quando conviene e quando non conviene richiederla.

Prima o poi potrebbe capitare a tutti di trovarsi coinvolti in un incidente stradale e di essere obbligati a fare i conti con la cosiddetta constatazione amichevole. Ma sei proprio sicuro di sapere come bisogna comportarsi in questi casi? Ecco che oggi, con l’aiuto degli esperti di SuperMoney, abbiamo deciso di chiarirti una volta per tutte le idee su come compilare correttamente la CID e di capire insieme quando è consigliabile richiederla e quando invece è poco conveniente compilarla.

Che cos’è la constatazione amichevole?

La Convenzione Indennizzo Diretto, abbreviata anche in CID, altro non è che quel procedimento che siamo soliti indicare sotto il nome di constatazione amichevole d’incidente stradale. Nello specifico si tratta di una convenzione fra compagnie assicurative prevista dalla legge italiana.

Ad essa possono infatti aderire tutte le società assicurative che operano sul territorio nazionale ed è stata stipulata (la prima nel 1978) con lo scopo di velocizzare e semplificare la liquidazione dei danni a cose e/o persone in seguito a sinistro stradale.

Grazie alla CID, i danni vengono risarciti direttamente dal proprio assicuratore e la Convenzione prevede la possibilità di risarcimento al conducente, ai passeggeri fino a un massimo di 15.000 euro per ciascuna delle persone ferite. La constatazione amichevole copre inoltre anche gli eventuali danni alle cose trasportate.

Constatazione amichevole: come si compila?

La constatazione amichevole deve essere compilata nell’immediato, subito dopo che ci si trova coinvolti nell’incidente stradale. Il documento deve essere redatto e sottoscritto da entrambi i conducenti coinvolti e con essa entrambi rinunciano alla procedura di liquidazione prevista dal Decreto Legge n. 857 del 1976.

Nella pratica il modulo CID deve essere compilato in tutte le sue parti da entrambi i contraenti. E’ fondamentale fornire le seguenti informazioni:

  • Dati personali degli assicurati
  • Targhe dei veicoli coinvolti nel sinistro stradale
  • Compagnie assicurative dei contraenti
  • Data dell’incidente
  • Descrizione dettagliata delle dinamiche del sinistro
  • Firma dei guidatori

Una volta finito di compilare il “modulo blu”, quest’ultimo dovrà poi essere trasmesso alle rispettive compagnie assicurative.

Constatazione amichevole: quando conviene compilarla

Nonostante la constatazione amichevole sia una procedura importante da effettuare in caso di sinistro stradale, ci sono dei casi specifici in cui è sconsigliabile compilarla.

In generale possiamo dire che conviene compilare la CID quando entrambi i guidatori coinvolti sono concordi sulle dinamiche di svolgimento del sinistro e sull’assegnazione delle responsabilità dell’incidente.  E’ quindi sconveniente compilare la CID se non condividi la versione dei fatti dell’altra persona ma anche se non sei sicuro di come siano andate esattamente le cose.

Ricordati infatti che la Convenzione Indennizzo Diretto è un atto scritto con valore legale al quale devi aggiungere la tua firma ed è quindi poco conveniente mettere nero su bianco delle informazioni di cui non sei totalmente sicuro.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009