Assicurazione moto: come funziona la sospensione della polizza

Di , scritto il 22 Novembre 2019
Assicurazione moto

Ogni veicolo circolante su strada deve essere provvisto di copertura assicurativa. Questo imperativo vale anche per le moto, anche se per gran parte dell’anno sono in garage a causa del freddo e del maltempo. Tuttavia, non sempre i mesi trascorsi sotto il telo protettivo devono essere dei mesi ‘sprecati’ dal punto di vista del contratto assicurativo. È infatti possibile optare per la sospensione della polizza assicurativa in modo tale da non perdere il tempo in cui la moto rimane ferma. 

Questa evenienza risulta particolarmente rilevante nel momento in cui si sceglie una polizza di assicurazione moto. Non sempre, infatti, è possibile effettuare le operazioni di sospensione della polizza e, soprattutto, non sempre è possibile scegliere molte polizze accessorie.

Una volta sottoscritto il contratto assicurativo, infatti, per richiedere la sospensione si perde parecchio tempo, tanto che molti motociclisti preferiscono evitare questa prassi e cercare ogni occasione possibile per uscire in moto, anche d’inverno. Per richiedere la sospensione (così come per richiedere lo sblocco), è necessario inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla propria compagnia e attendere per un periodo di tempo che va da 6 a 30 giorni prima che la sospensione (o la riattivazione) venga elaborata.

Discorso diverso, e più semplice, con le compagnie dirette. Ad esempio, Genertel consente di effettuare la sospensione dell’assicurazione moto con un click, grazie all’apposita applicazione per smartphone, e godersi un tranquillo inverno. Al momento della riattivazione, basteranno pochi minuti per poter saltare nuovamente in sella alla propria moto.

Tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti da non dimenticare: una moto con assicurazione sospesa non gode di copertura assicurativa, quindi non può né circolare né sostare su pubblica via. Nel caso di sinistri effettuati con un mezzo che abbia la polizza assicurativa sospesa, le condizioni sono le stesse del veicolo non assicurato.

Bisogna inoltre ricordare che non si possono sospendere le polizze che hanno vita residua inferiore ai tre mesi e che per tutte le sospensioni di durata inferiore ai 30 giorni non è prevista una proroga del contratto assicurativo. Nel caso di sospensioni che hanno durata maggiore ai 30 giorni, infatti, è prevista una proroga del contratto assicurativo di tanti giorni quanti sono i giorni di sospensione. È bene ricordare che la riattivazione della polizza non avviene a fare data dall’invio della richiesta, ma dalla ricezione della conferma di avvenuta riattivazione da parte della compagnia assicurativa. Quindi, finché non arriva la conferma di avvenuta riattivazione, la moto non è provvista di copertura assicurativa e pertanto non può circolare o sostare su pubblica via.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009