Home » Gli incredibili cambi di prezzo della benzina, il termine giusto è “montagne russe” | Ecco cosa sta succedendo

Gli incredibili cambi di prezzo della benzina, il termine giusto è “montagne russe” | Ecco cosa sta succedendo

Dal Cremlino sono arrivate le promesse che tutti cercavano di scongiurare contro l’Occidente con tutte le conseguenze annesse: i nuovi rincari sui prezzi del gas, le Borse in netta picchiata, il petrolio che già nelle ultime ore sta raggiungendo costi esorbitanti. Ci sono, però, delle novità confortanti riguardo la benzina.

Pur vero che gli effetti potrebbero sentirsi anche più avanti nel tempo, ma nelle prossime settimane il caro prezzi comincerà ad avere una certa gravità su molte spese di vario genere, da quelle quotidiane a quelle per gli acquisti meno ordinari. Questo lunedì è stata annunciata dalla Russia quella che viene definita la “tempesta perfetta” che sta iniziando a concretizzarsi con l’aumento dei prezzi delle materie e dei servizi.

Novità sui prezzi della benzina
Probabili diminuzioni sul prezzo della benzina, foto @web

Le recenti notizie trapelate riguardo alle novità sui prezzi dei carburanti -e non solo- indicano che, almeno in Italia, benzina e diesel vedranno un calo rispetto ai precedenti listini. In seguito alle quotazioni internazionali del petrolio e dei prodotti derivati che hanno chiuso in ribalzo lo scorso venerdì, per il momento non si prevedono altri cambiamenti sul prezzo dei due carburanti. Il monitoraggio della situazione del listino prezzi registrato sul territorio nazionale rileva una curva in discesa con medie in calo, soprattutto per quanto riguarda la benzina grazie ai recenti interventi del Governo. Diversa è la versione sul costo del metano per le auto che, al contrario, continua ad aumentare.

Entrando più nello specifico, stando ai dati emersi dall’analisi di Quotidiano Energia con i gestori dell’Osservaprezzi del Mise relativi al periodo fino al 4 settembre, la media del prezzo della benzina in Italia -se però acquistato in modalità self service- raggiunge la quota di 1,757 euro al litro, quando il prezzo medio rilevato precedentemente si attestava a 1,773 euro/litro. Muovendosi tra i vari marchi di carburante il prezzo medio oscilla comunque tra 1,739 e 1,766 euro per litro, mentre quelli no logo si portano a 1,751 euro.

I prezzi di benzina e diesel in calo ma aumenta il metano
I prezzi di benzina e diesel in calo ma aumenta il metano, foto @web

Inoltre, il prezzo medio praticato del diesel in modalità self scende dal valore registrato venerdì di 1,858 euro al litro, al costo di 1,849 euro, un calo minore rispetto a quello della benzina ma comunque importante per le tasche degli automobilisti italiani considerando che le compagnie rivenditrici di carburante si spostano con un listino che va da 1,834 fino ad un massimo di 1,857 euro al litro. La ricerca condotta per il monitoraggio economico riguardo il diesel, in ultimo, attesta che il modello no logo si porta ad un prezzo per litro di 1,849 euro.