Home » Moto, arriva la nuova normativa: ti potrà costare 3200€ all’anno in più

Moto, arriva la nuova normativa: ti potrà costare 3200€ all’anno in più

Stangata ulteriore in arrivo, stavolta per i motociclisti. Spese in più fino a 3200 euro.

Come se non bastassero i pazzeschi aumenti delle bollette  e del gas, che in alcuni casi hanno visto un incremento del 200% solamente da giugno a luglio 2022, e il caro vita sempre più alto con aumenti di beni primari come pane e pasta, ci si mettono pure i nostri governanti a buttare benzina sul fuoco, con nuove spese del tutto discutibili, stavolta per i motociclisti.

 

Girare in moto piuttosto che in auto è un gran bel modo per gli italiani di risparmiare tempo ingabbiati nel traffico ma soprattutto un bel risparmio. I costi di gestione di una moto, ancor di più di uno scooter, sono infatti molto inferiori rispetto a quelli di un’auto. A cominciare dal rifornimento di carburante, passando per bollo e assicurazione, e finendo ai tagliandi che spesso costano fino a 4-5 volte meno di quelli di un’auto. Ma la cosa più allettante delle moto è il parcheggio. Non serve perdere tempo a cercare un posto perché si può parcheggiare praticamente ovunque e soprattutto gratis. Almeno finora è stato così.

Ma presto questa cosa potrebbe cambiare, visto che sta arrivando una nuova mazzata per i centauri.

Nuova normativa moto, fino a 3200 euro.
Nuova normativa moto, fino a 3200 euro in più. Ph@web

 

Parcheggi moto: stop alla sosta gratuita

Non solo i numerosi motocicli in giro per le città consentono di risparmiare ai cittadini, ma riducono fortemente la congestione del traffico veicolare e permettono alle auto una maggiore viabilità delle strade. La cosa è sotto gli occhi di tutti nella differenza tra le giornate di sole e quelle di forte pioggia. Chi ha entrambi i mezzi è spesso costretto a passare dalla moto all’auto e il risultato si vede negli ingorghi pazzeschi, specialmente in metropoli come Roma o le grandi città del sud dove i mezzi non sono affidabili.

La scellerata misura che sta per arrivare potrebbe però frenare di molto questa convenienza, ed è deleterio in un momento sociale simile in cui molte imprese stanno chiudendo per costi insostenibili e le famiglie faticano ancor di più a tirare fino a fine mese.

Nuova normativa moto, fino a 3200 euro. Per ora solo a Parigi.

Sono in arrivo i parcheggi a pagamento per le moto. Sì, avete letto bene. Così come le strisce blu o bianche per le auto, arriveranno zone simili per le moto che non potranno essere più parcheggiate ovunque ma solo nelle zone adibite e a pagamento. Si parla di una spesa di 2-3 euro al giorno per un parcheggio, che nel computo annuale potrebbero comportare una spesa di 3200 per singolo possessore di motoveicolo.

Se stavate già sudando freddo, potete tirare un sospiro di sollievo, perché al momento parliamo della Francia, in particolare di Parigi. Ma non è escluso che l’Italia segua presto l’esempio dei cugini francesi. Speriamo di no…