Home » Addio Clacson, non usarlo mai più qui: Ti faranno passare brutti momenti

Addio Clacson, non usarlo mai più qui: Ti faranno passare brutti momenti

Per chi suona troppo spesso il clacson, ovverosia ha quest’abitudine, farebbe meglio a togliersela. Infatti, il Codice della Strada ha delle prescrizioni al riguardo. In particolare, chi ne abusa è da considerarsi un automobilista molesto, e, pertanto,  da sanzionare. 

Anche se si tratta di una regola alquanto ignorata, è pur sempre presente nel Codice, e tutt’ora attiva. Meglio non sottovalutarne, quindi, la sua applicazione, onde evitare di incappare in sanzioni alquanto spiacevoli per il proprio costo.

Suonare il clacson: in quali casi non si può?

La ratio alla base del provvedimento, insito nel Codice della Strada, sta nel fastidio che il clacson può arrecare in determinate situazioni. Si pensi al caso in cui, per una causa non facilmente removibile, e laddove ci sia solamente da attendere, ci si ritrovi imbottigliati nel traffico. Ora, suonare il clacson, ripetutamente, e magari in concomitanza con altri veicoli, è un vero e proprio disturbo, un ostacolo che si frappone alla vivibilità della città, o di qualsiasi centro urbano.

Il clacson andrebbe utilizzato per soli motivi di sicurezza, allo scopo di segnalare, di prevenire degli scontri potenziali fra veicoli, o altre infrazioni. Al di fuori dei motivi suddetti, il Codice della Strada non apporta giustificazioni a tale atto. In teoria, sarebbe scorretto anche usarlo per salutare dei conoscenti o amici per strada. Poi, come purtroppo spesso accade, viene utilizzato anche per molestare delle ragazze, tra i pedoni. In tutti questi casi, il Codice della Strada dice no.

Sempre con riferimento allo stesso testo normativo, l’art.156 si riferisce al clacson in qualità di “dispositivo di segnalazione acustica“, e già da ciò appaiono chiare le finalità al medesimo assegnate. Parla poi della necessità d’usare il dispositivo con la più elevata moderazione possibile, e solamente per segnalare qualora sia a rischio la sicurezza stradale. Oltretutto, nel momento in cui si effettua tale segnalazione, si badi bene, sempre stante alla medesima norma, a fare in modo che la segnalazione sia “la più breve possibile“.

 

Le sanzioni per l’uso improprio del clacson

L’uso improprio, quindi, attiene a tutti quei casi in cui il clacson non dovrebbe essere utilizzato. Ma anche in quei casi che, pur essendone consentito l’utilizzo, se ne faccia un abuso.

Imprecare mentre si suona il clacson è un sintomo diffuso tra l’automobilista nervoso. Ma è un gesto che, oltre a non servire, è anche vietato, e, conseguentemente, sanzionato.

 

Ad esempio, se scatta il verde al semaforo senza che la macchina davanti sia ripartita, pur non avendo ostacoli dinnanzi a sé, è lecito segnalare. Per non andare oltre la finalità di segnalazione, comunque, evitare di prolungare in un’unica soluzione il suono del clacson, o di dare singoli colpi di clacson, ma ripetuti. In ogni caso, per un abuso del genere, legato al clacson, la multa che la Municipale può comminare va da 42 a 173 euro.