Home » Specchietti auto, questa funzione non la conoscono neanche i meccanici: ti cambia la vita

Specchietti auto, questa funzione non la conoscono neanche i meccanici: ti cambia la vita

Per la serie, “lo sapevate”? C’è una funzione davvero interessante che riguarda i classici specchietti retrovisori dell’auto. Ecco di cosa si tratta…

Utile, sempre. Lo specchietto retrovisore (o specchio retrovisore) è uno strumento la cui funzione consiste nell’aumentare il livello di sicurezza di un’automobile, una moto, un bus o un tram mediante l’aumento della visibilità posteriore e laterale. I ben informati assicurano che il dispositivo sia stato architettato e progettato nel lontano 1911, quando il pilota Ray Harroun vinse la 500 Miglia di Indianapolis montando sulla propria vettura, una Marmon, questo strumento fino ad allora sconosciuto.

Specchietto retrovisore, occhio alle funzioni nascoste dell'auto
Specchietto retrovisore, occhio alle funzioni nascoste dell’auto

Harroun posizionò in particolare uno specchio sul cofano (centralmente, in realtà) per vedere cosa stesse succedendo dietro. Da allora, si passò rapidamente all’adozione dello specchietto retrovisore sulle vetture di serie ed all’obbligo di montarlo. L’Italia introdusse l’obbligo dello specchietto retrovisore esterno, anche per le vetture già in circolo, dal 1° gennaio 1977. Nella nostra tradizione uno specchietto retrovisore è costituito naturalmente da uno specchio, dal supporto che sorregge la lente e dal braccio, ovvero un elemento che va dal supporto della lente fino alla base del fissaggio.

Nelle auto più recenti lo specchietto retrovisore dell’automobile può essere dotato di una telecamera di retromarcia con display. Allo specchietto retrovisore centrale viene chiesto di mostrare, al contempo, l’immagine riflessa di ciò che c’è dietro la nostra automobile ed anche quella invece ripresa da una telecamera accuratamente montata sul paraurti. Sistema efficace soprattutto nelle manovre serali, quando scende l’illuminazione.

Specchietto retrovisore, ecco il trucchetto

La tecnologia avanza e oggi alcune automobili permettono di utilizzare lo specchietto retrovisore anche in un altro modo, sfruttando oltretutto dotazioni di serie (come nel caso di auto Audi, Volvo o Volkswagen). Come, in particolare? Semplice, basta inserire la retromarcia. In questo modo lo specchietto lato passeggero si inclinerà automaticamente per fornire una migliore visuale del marciapiede. Una funzione davvero interessante sia per prestare maggiore attenzione a veicoli ed oggetti, sia al marciapiede stesso, che potrebbe scheggiare i cerchi in lega (e come sappiamo non costano mai poco….).

Specchietto retrovisore
Specchietto retrovisore

Nel caso dell’Audi, ad esempio, questo tipo di specchietto viene fornito in tinta carrozzeria, destro convesso e sinistro asferico, con indicatori di direzione a Led già integrati. Per utilizzarlo basterà lasciare il selettore dello specchietto – per esempio – a destra. Per la regolazione la marcia deve essere indirizzata in “Drive”. Poi basterà inserire la retromarcia e regolare lo specchietto a destra nella posizione desiderata, fino a che tornerà (dopo la manovra) nella posizione iniziale.