Home » Tom Hanks, ecco quali sono le auto che ama di più: non crederai ai tuoi occhi

Tom Hanks, ecco quali sono le auto che ama di più: non crederai ai tuoi occhi

Quando si tratta di celebrità, divi di Hollywood, cantanti di fama mondiale o campioni dello sport, si fa un gran parlare delle loro abitudini e delle loro passioni. Molti di questi personaggi pubblici hanno molto spesso una capacità di spesa praticamente senza limiti, quindi i loro sfizi sono quasi sempre non solo possibili, ma anche attuabili senza grossi sacrifici.

Nell’immaginario collettivo, una persona molto ricca e famosa si concede sempre un mezzo di trasporto di lusso o una supercar, ma non  sempre è così. Tom Hanks è l’oggetto della nostra curiosità di oggi. Che auto amerà l’attore che correva senza tregua nei panni di Forrest Gump?

Tom Hanks

Se pensate all’associazione “corri Forrest” a una Ferrari, una Lamborghini o qualche supercar ad alte prestazioni di questo genere, vi diciamo subito che siete fuori strada.

Il poliedrico attore sembra invece avere una sfrenata passione per le auto d’epoca, con un’occhio particolare a quelle della nostra Madre Patria. Sì, proprio le vecchie Fiat degli anni ’60-70.

Tom Hanks e la sua passione per le auto

Una Fiat 128 “da film” è stata messa all’asta. Questa macchina del 1975 era di proprietà dell’attore amante delle auto Tom Hanks, che decise di acquistarla per il suo garage dopo averla usata per le riprese di The Post.

La Fiat 128 fu resa famosa anche da Enzo Ferrari per i suoi viaggi quotidiani. La Fiat 128 messa all’asta è stata resa famosa nel 2017 dalla partecipazione a un film interpretato da Tom Hanks con Meryl Streep. L’auto è stata riverniciata in verde chiaro per il film, ma è stata ripristinata al suo verde scuro originale su richiesta dell’attore americano.

Tom Hanks con la Fiat 128
Tom Hanks con la Fiat 128

Hanks, che possiede un garage con molte auto d’epoca restaurate, ha anche richiesto alcune modifiche, inclusa una nuova griglia. A un’asta di beneficenza, questa vettura è attualmente messa all’asta presso Bring A Trailer a Santa Monica, CA. Tutti i proventi della vendita, inclusa la tassa dell’acquirente, saranno devoluti all’ente di beneficenza della Southern California Public Radio (SCPR).

La Fiat 128 era considerata un’auto rivoluzionaria all’epoca, poiché aveva un motore progettato dall’ex designer di motori Ferrari Aurelio Lampredi, basato su un progetto di Dante Giacosa. La 128 leggera è stata progettata come un’auto economica e ha fatto proprio questo con oltre 3 milioni di unità prodotte tra il 1969 e il 2003, quando la produzione in Jugoslavia è finalmente terminata.

Nel 1971, allo scopo di dare all’auto un’immagine di sportività, venne presentata la 128 Rally, che era realizzata sulla base della versione a 2 porte. L’aspetto esteriore presentava piccole varazioni estetiche (mascherina anteriore di colore differente, adesivi laterali neri e gruppi ottici posteriori tondi, gli stessi della 850 Sport Coupé, invece che rettangolari), ma era equipaggiato con un propulsore più potente, con 67 CV derivanti dall’aumento di cilindrata a 1290 cm³.