Pirelli connette le gomme della tua auto alla rete IoT

Di , scritto il 14 Maggio 2018

pirelli connessoLa connettività è uno stato di fatto e un’esigenza che permea la nostra vita: grazie ai nostri smartphone, tablet e alle App che vi abbiamo installato, siamo abituati ad essere sempre connessi, raggiungibili, aggiornati, e a monitorare la situazione e lo stato del nostro fisico, ma anche degli oggetti di uso quotidiano, come la nostra casa, la nostra caldaia, il nostro frigorifero e così via.

Proprio per stare al passo con i tempi e sviluppare in maniere proficua questa tendenza, le maggiori industrie estere e nazionali stanno adeguando i loro sistemi di produzione, realizzando prodotti e servizi sempre più innovativi e intelligenti.

Grazie al lavoro di creativi e ingegneri, ogni giorno la lista degli oggetti connessi alla rete IoT (Internet of Things) si accresce, e ora accoglie anche la categoria degli pneumatici.

Il merito è del Gruppo Pirelli, che sotto la guida del manager Marco Tronchetti Provera, suo storico CEO e Vice Presidente Esecutivo, intende sfoggiare con stile la sua nuova veste di pure consumer tyre company, presentando al pubblico prodotti di alta gamma sempre più innovativi.

L’ultima introduzione, all’insegna della connettività e della mobilità intelligente, è uno pneumatico hi-tech battezzato Pirelli Connesso, che essendo dotato di un sensore interno posto al di sotto del rivestimento, e quindi a stretto contatto con l’asfalto, è in grado di monitorare lo stato delle gomme del veicolo, di immagazzinare tali informazioni, trasmetterle a un cloud service e poi fornirle ai proprietari, per garantirgli il totale controllo del mezzo e un’esperienza di guida all’insegna della sicurezza, del comfort e del divertimento.

Cyber car sempre connesse

L’evoluzione tecnologica proposta dalla Società della Bicocca è una Cyber Car sempre connessa, che grazie agli speciali sensori ultraleggeri presenti negli pneumatici, consente al guidatore di dialogare con la sua auto e le sue gomme, per monitorarne lo stato e valutare cosa fare, per garantirsi sempre le migliori condizioni di viaggio.

Mentre l’auto è in viaggio i sensori monitorano temperatura esterna dell’asfalto, pressione interna delle gomme, livello di usura della copertura e molti altri parametri, e li inviano a un cloud messo a disposizione da un web service, che a sua volta li rinvia rielaborati a un’unità di controllo montata all’interno del parabrezza, piccola e discreta ma utile per mettere in comunicazione il guidatore con la sua vettura.

Lo stesso controllo può essere fatto anche da remoto, ad auto ferma, utilizzando un’Apposita app mobile, consultabile dal proprio smartphone con le credenziali di accesso al servizio fornite dal dealer autorizzato al momento dell’acquisto della Cyber Car. Questo permette al proprietario di programmare i suoi spostamenti, potendo contare sempre sulla piena efficienza del veicolo, e di godersi un viaggio senza intoppi secondo i parametri della mobilità intelligente.

Mentre l’app Connesso è già disponibile ed è stata testata all’ultimo Salone dell’Automobile di Ginevra in occasione della presentazione ufficiale dei nuovi pneumatici omonimi, Pirelli sta trattando con le maggiori case automobilistiche per montare il sistema Cyber Car sulle migliori vetture di alta gamma, per far sì che il guidatore possa visualizzare tutte le informazioni di guida tramite il touch screen del controller della sua auto.

La connettività al servizio del guidatore 

Ma quanto può essere utile essere informati sullo stato dei propri pneumatici? In realtà molto, sia se state guidando, sia se avete in programma un lungo viaggio in auto.

Grazie al suo layout semplice e al suo sistema di indicatori, l’App Connesso è in grado di mostrare in maniera intuitiva e con avvisi visivi e sonori se le tue gomme hanno qualcosa che non va.

Per esempio ti segnala se il livello di usura è sceso sotto un certo parametro e quindi se è il caso di cambiarle per evitare la foratura; se la pressione interna è troppo bassa e quindi se ti conviene farle gonfiare prima di metterti in viaggio; se la temperatura dell’asfalto è scesa sotto un certo livello per cui devi diminuire la velocità per evitare rischi, e così via.

Inoltre, una volta che il sistema di Cyber Car sarà a regime, comunicando lo stato degli pneumatici e le tue condizioni di guida alla macchina stessa, sarà la stessa vettura a reagire alle condizioni delle gomme e dell’ambiente per garantirti una guida confortevole e sicura, per esempio attivando l’ABS, eliminando il carico statico verticale sui singoli pneumatici dovuto alle caratteristiche del terreno, o segnalandoti i rivenditori Pirelli più vicini per fissare un appuntamento e risolvere eventuali problemi.

Se non vedete l’ora di provare gli pneumatici Pirelli Connesso e di sperimentare le piattaforme Cyber Car integrate nell’auto e visualizzabili via App, dovete avere ancora un po’ di pazienza. I tecnici e gli specialisti della Cyber Technologies Unit di Pirelli, stanno lavorando a pieno regime su entrambi i fronti. Presto potrete giovarvi delle eccezionali prestazioni di guida dei nuovi pneumatici “parlanti”, e imparerete a comunicare con la vostra auto in un modo del tutto nuovo, per garantirvi un’esperienza di guida sicura e divertente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009