Home » Nuovo trucco utilizzato dai ladri, se vedi questa cosa sulla ruota della tua auto non partire: chiama subito i carabinieri

Nuovo trucco utilizzato dai ladri, se vedi questa cosa sulla ruota della tua auto non partire: chiama subito i carabinieri

L’auto è un prodotto spesso costoso, soprattutto quando è nuova e prestigiosa, quindi è normale che sia da sempre un oggetto d’interesse da parte dei ladri. E anche le auto poco costose, meno recenti ma popolari sono a rischio. I ladri sono sempre alla ricerca di nuovi metodi per mettere a segno furti senza farsi beccare. Quindi bisogna stare sempre in guardia quando si notano cose strane. Vediamo insieme nel dettaglio.

Il “mestiere” del ladro è uno dei più vecchi del mondo. C’è chi sceglie la vita onesta, lavorando per comprare quello di cui ha bisogno e provvedere al suo sostentamento e di quello della famiglia, e chi sceglie quella più semplice ma disonesta della criminalità, ottenendo un guadagno illecito provocando un danno al prossimo. I ladri di auto agiscono nei modi più svariati, dai metodi classici della forzatura delle portiere, o seguire un automobilista mentre è in procinto di infilarsi in auto, a quelli più ingegnosi e stravaganti.

Un ladro d’auto apre la portiera in tutta facilità – solomotori.it

 

Certamente, i metodi di furto inediti sono più pericolosi perché non inducono il possessore dell’auto al sospetto, di conseguenza abbasserà la guardia prestando al fianco al raggiro del furfante. Ne abbiamo visti tanti di questi nuovi sistemi dei ladri, decisamente stravaganti: dal lucchetto posto sulla portiera, passando per il caffè in autostrada, fino ad arrivare al trucco dell’auto in panne.

Su questa scia, bisogna fare attenzione a diversi segnali che dovranno farvi drizzare le antenne. Se vedete cose strane quando andate a riprendere l’auto parcheggiata, insospettitevi ed eventualmente chiamate il 112. Come per esempio se trovate una bottiglia di plastica sull’auto.

Bottiglia di plastica sulla ruota: chiama subito il 112

Questo metodo è tanto ingegnoso quanto diabolico. Sfrutta un tipo di rifiuto che tristemente si trova spesso sulle nostre strade, ovvero una bottiglia di plastica, ad esempio di una mezza naturale o di un tè freddo.

Si tratta di un sistema molto proficuo per un ladro, perché il materiale mettere in atto il furto lo si trova praticamente ovunque e non c’è bisogno di un palo o di un complice nei paraggi. Il meccanismo del furto è decisamente semplice: la bottiglia di plastica viene inserita sopra la ruota,  sotto al parafango. Una volta in moto, l’auto emetterà un forte rumore, provocando un allarme nel conducente, che insospettito verosimilmente si fermerà di corsa per scendere dall’auto e controllare cosa succede alla ruota.

Nella maggior parte dei casi, questa operazione verrà fatta lasciando l’auto aperta o addirittura con le chiavi inserite nel quadro e il motore acceso. Ed ecco che qui entra in scena il ladro, che era nascosto nei paraggi fingendo un diversivo, come una chiamata al cellulare o fumare una sigaretta.

Bottiglia plastica auto

Ma in realtà stava solo aspettando il momento giusto per intervenire: mentre l’automobilista è piegato sulla ruota, il ladro si catapulterà dentro l’abitacolo, si chiuderà dentro e scapperà via con l’auto, lasciando il proprietario impotente nell’assistere al furbo raggiro.

Per evitare di subire questo furto, quindi, evitate di scendere dall’auto con le chiavi appese e lo sportello aperto. Tenete a mente che questo tipo di furti viene messo a segno quasi sempre in parcheggi desolati.