Home » Ferrari che costa come un suv premium? Da oggi si può | Questo modello è pazzesco

Ferrari che costa come un suv premium? Da oggi si può | Questo modello è pazzesco

Una splendida coupé marchiata Ferrari alla portata delle tasche di chi può permettersi un Suv. Ecco di che auto si tratta…

Quanto costa una Ferrari? E quanto costa mantenerla? Sono due tra le domande più interessanti, e allo stesso tempo frequenti, che entrano in testa a chi vuole togliersi un vero e proprio sfizio: “voglio una Rossa di Maranello”. Bene, partiamo dal presupposto che stiamo parlando di una Supercar, con la S maiuscola. Ferrari ha creato un brand fortissimo agli occhi del mondo intero, partendo dalle vittorie nel mondo racing, trasportandole in auto stradali da un fascino pazzesco. Le Ferrari, però, sono un lusso per pochi…

Ferrari, un marchio di lusso per pochi "eletti". Ci sono però ottime occasioni...
Ferrari, un marchio di lusso per pochi “eletti”. Ci sono però ottime occasioni…

La sola assicurazione parte infatti mediamente da 4500 euro all’anno e se aggiungiamo la Kasco si arriva a 6500 euro per una supercar come la 458 Italia. Altra spesa? Il bollo più il superbollo per una Ferrari 458 Italia è circa sui 7000€ annui. C’è naturalmente il costo di manutenzione (circa 1400 euro ogni 10mila chilometri) e considerando i 6 km/litro la spesa per la benzina è davvero per persone benestanti. Il costo di manutenzione complessivo fra costi variabili e fissi e senza considerare danni e manutenzioni si aggira quindi attorno ai 15mila euro l’anno.

C’è però la possibilità di avere un prezzo di partenza molto più basso per poter possedere una Ferrari. Sul mercato è infatti possibile trovare la Ferrari Dino 308 GT4, una vera chicca: nel mondo sono stati prodotti 2826 esemplari. Si tratta di un’autovettura coupé prodotta in serie dalla Ferrari tra il 1974 e il 1980 e presentata al Salone dell’automobile di Parigi del 1973. Nel 1975 dalla Ferrari Dino 308 GT4 è derivata la Ferrari Dino 208 GT4, vettura con identica carrozzeria ma motore di cilindrata ridotta: in questo caso sono stati prodotti 840 esemplari.

Ferrari Dino 308 Gt4
Ferrari Dino 308 Gt4

Ferrari Dino 308 GT4, sul mercato al prezzo di un Suv

La Dino 308 GT4 è la prima vettura di serie prodotta dalla casa di Maranello ad adottare lo schema del motore posteriore centrale V8, la prima con i comandi degli organi di distribuzione comandati da cinghie in gomme e la prima e unica Ferrari ad avere firma Bertone, imprenditore chiamato appositamente da Enzo Ferrari per ideare la carrozzeria. Tra le varie caratteristiche ci sono anche l’alimentazione a quattro carburatori a doppio corpo, cambio manuale a 5 rapporti con differenziale autobloccante, sospensioni con ruote indipendenti su triangoli sovrapposti. Nel 1975, a seguito della crisi energetica che in quel periodo colpì l’Europa, l’Italia introdusse un aggravio fiscale per le vetture dotate di motori superiori ai 2000 cm³, portando diverse case a inserire versioni con cilindrate ridotte dei modelli in listino. Proprio per questo motivo la Ferrari decise di affiancare alla Dino 308 GT4, la Dino 208 GT4 mossa dallo stesso V8 con cilindrata ridotta a 1991 cm³ (180 CV).

Ma quanto costa oggi la Dino 308 GT4? Ebbene, sui più famosi canali di ricerca automobilistica è possibile trovare quest’auto a meno di 50mila euro (esattamente 48500 euro) con meno di 40mila chilometri all’attivo ed immatricolazione risalente al 1980. Un prezzo veramente interessante che corrisponde a quello di qualsiasi Suv o Suv premium. I consumi restano alti (6,6 km con un litro per circa 100 km percorribili con 15 litri) ma il fascino di questa vettura è allo stesso tempo straordinario.